Image
Image

PRESENTANO

Image

Killer

Un progetto cinematografico di Carlo Benso

Image
Image

La sceneggiatura, scritta da Carlo Benso, Fabio Clemente, Samad Zarmandili, è tratta dall’omonima commedia teatrale vincitrice del concorso nazionale “Prove per una commedia” indetto dal teatro Vittoria di Roma nel 2002.

Log Line

Due KILLER, con mandanti diversi e quindi con presupposti totalmente differenti, si trovano nello stesso posto, alla stessa ora e per la stessa vittima designata che tarda ad arrivare e sono costretti a condividere l’attesa con l’amante della loro vittima.

TUTTO SUCCEDE IN UNA SOLA NOTTE

Image

Sinossi

Gianni Senigallia, detto il GALLO, e Marco Pirro, detto il DUCA, sono i due protagonisti di questa incredibile fatalità. Il DUCA è un esecutore spietato, freddo, una macchina da guerra, leggendario per quanto riguarda il suo lavoro che considera una “missione necessaria” in quanto “realizzazione di una mente omicida” dove tutto deve essere pianificato e calcolato nei minimi dettagli, tutto previsto e nulla lasciato al caso. Il GALLO è “alle prime armi”, è diventato killer perché disoccupato e non ha trovato nulla di meglio che fare il sicario e si arrangia come può.

I due si trovano così a condividere una notte in attesa della vittima che sembra non arrivare mai. Il loro incontro-scontro genera una serie di situazioni imprevedibili rendendoli incapaci di affrontare una realtà che si manifesta sempre più incontrollabile e catastrofica.

I due killer sono costretti a condividere l’attesa con ROSALINA, amante della loro vittima che con la sua aria da svampita romantica, apparentemente fragile, riesce sempre a scongiurare per un pelo la tragedia e neutralizzare di volta in volta la cattiveria dei due coinvolgendoli addirittura nella sua disperata delusione amorosa.

Finalmente arriva ETTORE, la vittima designata, che dovrebbe mettere fine a quella notte sempre più demenziale, ma è l’inizio di nuovi e più grossi guai in un susseguirsi di colpi di scena dove tutti sono costretti ad affrontarsi realmente per quello che sono in un gioco sempre più pericoloso.

Che cosa nasce da una situazione estrema vissuta da personaggi estremi in cui la fatalità del caso spinge al limite ogni imprevedibilità? E’ una fatalità tragica, o comica? Ma non è dalla tragedia che nasce la comicità?

Contatti

Roberto Gambacorta


ZOORAMA S.r.l.
Società di produzione cinematografica
 
Via Ginori n. 7,  00153 Roma, Lazio (Italy) - P.I. 15234281002

                  

Privacy Policy